martedì 23 settembre 2014

Ready About In Shoal Waters - Giusto per Acque Poco Profonde

Il blog di Creeksailor
Il blog di Creeksailor vale certamente una visita approfondita perché si parla di  "Shoal Waters", una meravigliosa e mitica barchina in legno appartenuta a Charles  Stock che ci ha navigato per 60.000 miglia nell'estuario del Tamigi. 
Charles oggi non c'è più ma è ancora possibile leggere le sue storie su Shoal Waters, oltre che sui suoi LIBRI: Sailing Just for Fun (In barca a vela solo per divertimento) e Sailing Small (In piccole barche a vela).
Nel video che vi propongo di seguito, girato da un appassionato, potrete ammirare in tutto il suo fascino "Shoal Waters" che naviga nell'Isola di Wight.



Tanto per farsi un'idea siamo qui, nella zona di Fishbourne Creek dell'Isola di Wight.


E a questo punto come non ricordarsi dei Dik Dik e la loro Isola di Wight, tanto per tirarsi un po' su, considerata la miseria dei contemporanei. 


Infatti il volto di questo elegante e distinto signore non ha nulla a  che vedere con la nautica (e la politica) dei tempi moderni.

Dal sito di Charkes Stock
Ohhhhh, l'ho avuto, l'ho avuto e l'ho avuto anch'io. Me lo comprò la mia mamma intorno alla metà degli anni settanta, il mitico cappellino in velluto nero a coste grosse alla Jackie Stewart. Cosa non darei per riaverlo.

Jackie Stewart col mitico cappellino, tratto da Wikipedia

lunedì 22 settembre 2014

Oasi La Valle



Trasimeno - Dall'Oasi uccelli migratori pronti per il grande viaggio.

Aggiornamento "scivoli, porti a secco e gavitelli"

Scivoli, porti a secco e gavitelli
L'adeguamento alla nuova piattaforma di Google Maps mi ha obbligato a rimettere le mani su questo lavoro con molte interessanti novità che andrò via via aggiornando, come gli scivoli della Croazia, della Francia e della Slovenia.


Come potrete osservare oramai quasi ovunque gli scivoli si possono vedere su Street View, inoltre ci sono i link dove si trovano le informazioni sui porti.

Marinas
Lo stesso scivolo visto da terra su Street View e dal cielo su Marinas.com.

domenica 21 settembre 2014

Raduno ISLAND Club Italia Bolsena



Raduno ISLAND Club Italia Bolsena Lake 5 - 6 -7 settembre 2014, 1° ENDURANCE TROPHY Island Club Italia 06 settembre 2014

sabato 20 settembre 2014

Dalla rottamazione alla bancarotta

Bancarotta, la prossima uscita. Trovata in rete
In linea teorica non avrei nulla in contrario a rivedere l'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, purché il Lavoratore sia sempre e considerato una risorsa, un bene, una qualità e non qualcosa da buttare all'occorrenza per guadagnare di più, che lavori nel Pubblico come nel Privato.
Ma viviamo in Italia, il paese in cui si assumono solo i parenti dei consiglieri, dei figli dei galoppini di partito, il paese in cui si fa far carriera a chi può essere utile oltre che ai figli, che siano i nostri, che siano di un mafioso, di un politico, di un delinquente o di un massone non importa, purché serva ad accaparrarsi qualche favore.
E allora chi pensate che verrà licenziato dopo che verrà abolito l'articolo 18, il povero figlio di uno qualunque o il figlio o nipote fannullone dell'utile di turno? A questo punto l'Italia sarà definitivamente in mano alla seconda specie e andrà presto in bancarotta, e d'altro canto le mani sui mille dipendenti del Comune di Arezzo, o di qualsiasi altra amministrazione pubblica o azienda privata, chi ce le metterà mai? Li hanno fatti assumere loro.
Ma già, questo è anche il paese in cui i bancarottieri girano nei macchinoni e sugli yacht, finché non si mettono in politica con le auto blu e le barche degli amici.
Stasera si diceva con Elena quanti sacrifici e rinunce quest'estate, non ci avevo pensato, bancarottiamo anche noi, un dieci milioni di euro per esempio, e poi mandiamo i figli a fare politica. Sai che vacanze poi.

Test Bike Trailer con GoPro White Hero3



Alla fine sono riuscito a pubblicare il video fatto con la GoPro White Hero3 attaccata alla bicicletta, ovviamente ridotto e accorciato.
Il test si riferisce al carrello per bici con Papì, la barca a vela gonfiabile, a rimorchio nella campagna toscana, anche su sterrato.

Il miglior caravan è una barca

Foto tratta da Hamnen.se
La vacanza con una roulotte a rimorchio della macchina è una buona soluzione. Ma la vacanza con un cabinato a motore attaccato al gancio di traino è ancora meglio. Questa è stata la scelta della famiglia Dahlberg che attualmente è pienamente impegnata in questa avventurosa alternativa con tutti i vantaggi che ne derivano.

Tutto è successo durante una vacanza con una roulotte attraverso l'Europa nel corso della quale la famiglia Dahlberg ha avuto questa brillante idea. Avevano notato molte carovane ed anche come molti tedeschi ed europei che trasportavano le loro barche sui rimorchi.
Detto e fatto. Sono passati due anni da quando hanno sostituito la loro roulotte con un cabinato appoggiato sul rimorchio. In questo modo hanno aperto nuove porte all'avventura.
La barca è sufficientemente grande per ospitare quattro persone e viverci dentro, sia a terra che al largo in acqua. Allo stesso tempo questa è facile da gestire sia in mare che a secco tanto che l'estate scorsa la famiglia Dahlberg  è andata fino alla Croazia con il suo yacht da 7,5 metri di lunghezza ricevendo un grande interesse da parte di tutti poiché questa è un po' più grande rispetto alla maggior parte delle altre barche che i turisti si portano dietro in campeggio.

La famiglia Dahlberg ha convenuto che la vacanza in Croazia a bordo della loro caravan barca è stata una delle migliori che avevano vissuto.
Hanno potuto visitare le belle città portuali e le aree urbane intervallando la vacanza nelle baie solitarie. La loro isola preferita è stata Rab. Hanno detto che è incredibilmente bella e che ci ritorneranno ma l'intero arcipelago attorno a Krk è meraviglioso.
"La combinazione di uno splendido scenario, acque cristalline, servizio di alto livello e bel tempo, è imbattibile", dice Ulf.
Le vacanze estive di quest'anno della famiglia Dahlberg si sono concentrate ad esplorare i canali di Dalslands in modo da acquisire esperienza nella navigazione lungo i canali.

Purtroppo il meteo è stato brutto per tutti quest'anno, ha piovuto quasi ogni giorno durante le due settimane. Sono partiti da Vanersborg e in barca hanno raggiunto Köpmannebro, poi hanno continuato il viaggio lungo il canale e fino a Östervallskog.
Il grande vantaggio di avere una barca a rimorchio invece di un caravan è che la loro in vacanza è diventa più flessibile.
Si va solo nelle aree che si desidera esplorare e allo stesso tempo c'è tutto a bordo fin dall'inizio del viaggio.

"Abbiamo la barca sempre pronta sul carrello e a volte riusciamo ad uscire anche solo per i week-end lunghi. Di solito visitiamo posti nuovi, inoltre, evitiamo il costo di un posto barca fisso", conclude Ulf. 

Se volete leggere la storia completa della famiglia Dahlberg con la loro caravan barca si trova su Discover Boating.

Maldestramente tradotto ed interpretato da me medesimo da: hamnen.se.

Questo è un tipo di vacanza che io non riuscirei certamente a fare con un veliero, che significa albero da mettere su e giù, e così via, anche se oggi i sistemi di sollevamento e abbattimento sono molto evoluti. Certo è che con un motoscafo forse le cose sono un po' più semplici ma pur sempre impegnative.


venerdì 19 settembre 2014

DinghyGo dagje treinen en zeilen in Friesland



Una giornata in DinghyGo sui laghi della Frisia.

Certo, è possibile trasportare la barca con la macchina su un rimorchio ma il redattore di "Zeilen", Willem Plet, ha fatto molto di più,  è andato a piedi a prendere il treno portandosi sulle spalle un Dinghy Go, una barca a vela gonfiabile. Prodotto da Eric Van Staten / Zeilen TV.

Je kunt je boot achter de auto op een trailer vervoeren. Zeilen redacteur Willem Plet ging met de trein op pad en nam in zijn zeiltas een Dinghy Go, een opblaasbare zeilboot, mee.

Questo video è fantastico!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...